0,00(0 items )

No products in the cart.

+39 0255306306

Rischio Temperatura

La temperatura delle nostre abitazioni è influenzata dall'alternarsi delle stagioni, dalla quota altimetrica, dall'esposizione solare, dai venti, dall'isolamento dell’involucro e dai sistemi di climatizzazione. La buona conduzione dell'abitazione dovrebbe provvedere a mantenere una temperatura adeguata alla situazione climatica esterna: più bassa nei mesi invernali (18-21°C) e più alta nei mesi estivi (24-25 °C) per adeguarsi anche all'abbigliamento stagionale che, di regola, nei mesi estivi è più leggero.

Spesso negli appartamenti vi sono, soprattutto nelle stagioni estreme, forti differenze di temperatura in locali più esposti, queste saranno oggetto di specifiche misurazioni.
I rischi connessi ad un'alta temperatura sono di diversa natura:
Dal punto di vista della salute dell'uomo l'eccesso di temperatura può comportare scompensi circolatori, affaticamento, sudorazione eccessiva, ed altri sintomi minori (rimandiamo ad un sito specifico per ulteriori dettagli).
Dal punto di vista della salubrità domestica l'eccesso di temperatura può favorire la proliferazione di colonie di batteri, di microorganismi, di insetti, difficoltà per la crescita corretta di talune specie di piante e fiori.
Dal punto di vista economico l'eccesso di temperatura, se causato da un eccesso di riscaldamento invernale, costituisce uno spreco in consumi energetici.
Nei mesi estivi, un eccesso di temperatura può invece provocare inefficienza nel lavoro, difficoltà di concentrazione, disidratazione, etc.
I test AbitCare consistono nella rilevazione di temperature medie nei principali locali con raffronto statistico rispetto alla media delle abitazioni. Il raffronto può costituire indicazione utile ad azioni correttive che il conduttore potrà attuare liberamente.
In talune situazioni viene rilevata anche la temperatura radiante, cioè derivante da pareti calde, rifrazione dall’esterno del sole etc., è questa sovente una causa occulta di disconfort ambientale.